Adolescenti litigano su Facebook, ma poi arriva la resa dei conti. Albanese ferito.

Due stranieri minorenni. Una lite sui social sotto gli occhi di tutti. Po arriva l’invito ad uno scontro faccia a faccia.

I due, uno africano e l’altro albanese, si sono dati appuntamento alla stazione di Crema. Ma la vittima dell’aggressione non pensava sarebbe finita con una lama di coltello in corpo.

Leggiamo la notizia su Il Giornale:

All’appuntamento, previsto per le 22:30 alla stazione di Crema, tuttavia, il 17enne si è presentato armato di un coltello da cucina, che non si è fatto alcuno scrupolo ad utilizzare. Dopo una discussione dai toni via via più accesi e qualche colpo, infatti, l’africano ha estratto la lama dalla tasca, provocando l’immediata fuga del rivale.

Quest’ultimo non sarebbe però stato così rapido da mettersi in salvo: l’africano lo ha raggiunto ed ha affondato il colpo col coltello. Un fendente di grande violenza, dato che la lama si è spezzata.

Dopo l’agguato, il 17enne si è dato immediatamente alla fuga, mentre l’albanese è riuscito con fatica a trascinarsi fino al pronto soccorso, dove ha ricevuto immediata assistenza.

E mentre il ragazzo veniva curato in ospedale, i carabinieri sono partiti subito alla ricerca dell’aggressore, trovato a vagare senza meta per la città con l’altra parte di coltello insanguinata ancora.

Per si sa solo che il ragazzo è stato arrestato e accusato di porto abusivo di arma in luogo pubblico.

Fonte: ilgiornale

Foto: leggopassword