Scoppia la guerra in Libia e Boldrini accusa Salvini: cosa osa dire di assurdo. Sciacallaggio?

Sono ore difficili queste per la Libia, a causa del conflitto armato riesploso.

La notizia non poteva che giungere mediaticamente ogni parte del mondo e creare sconforto nei più sensibili, che hanno espresso la loro solidarietà per un Paese che non riesce trovare pace.

Ebbene, tra questi c’è anche Laura Boldrini, la quale però ha sempre un modo particolare di interpretare quanto accade nel mondo.

L’ex presidente della Camera non riesce a non pensare ai migranti.

Per molti il tentativo è quello di sfruttare la situazione per attaccare il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

I casi su cui torna, infatti, sono quelli che riguardano le navi Diciotti e l’Acquarius. Inutile dire quanto si sia dichiarata contraria alla volontà di tenere i porti italiani chiusi.

E proprio Boldrini su Twitter ha rivolto le seguenti parole al suo “nemico” del Carroccio:

“Chiederemo all’Ue di riconoscere la ‘Libia porto sicuro’. Salvini, 16 luglio 2018. Di sicuro c’è solo la sua incompetenza. Fuori dalla realtà”.

Solidarietà o sciacallaggio?

Il web si divide.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero