Salvini svela il complotto vs l’Italia che si nasconde dietro la guerra in Libia: notizia clamorosa.

Il caos in Libia ha suscitato molto clamore anche in altri Paesi del mondo, come si può denotare dai commenti giunti da molti personaggi di spicco.

Dopo il tentativo di Boldrini di infangare Salvini, è stato proprio quest’ultimo ad esprimersi, fornendo un’interpretazione piuttosto inquietante.

“Nulla succede per caso. Gli scontri armati? Credo che dietro ci sia qualcuno”.

Il ministro degli interni ha spiegato così cosa sente: “il mio timore è che qualcuno per motivi economici nazionali metta a rischio la stabilità dell’interno nord Africa e conseguentemente dell’Europa. Spero che il cessate il fuoco arrivi subito”.

“Penso a qualcuno che è andato a fare una guerra e non doveva farlo, a qualcuno che fissa delle date delle elezioni senza interpellare gli alleati, l’Onu, i libici. Le forzature, le esportazioni di democrazie e la fissazione di date elettorali a prescindere da quel che pensano i cittadini, non hanno mai portato nulla di buono”.

E il pensiero va subito a Macron.

Il rischio per l’Italia è quello che si ripresenti una situazione come quella vissuta nel 2011. Forse è questa la ragione per cui il leader del Carroccio esclude qualsiasi intervento militare in Nord Africa.

D’altra parte cosa potrebbero risolvere?

Foto credit: Caffeinamagazine

Fonte: Libia