Gad Lerner ci riprova. Attacco sfrontato a Salvini. Ma guardate il mondo del web come lo riduce.

Gli scontri tra milizie rivali a Tripoli hanno costretto il governo libanese a proclamare lo stato di emergenza. Sale quindi la tensione in Libia dove circa 400 detenuti sono evasi dal carcere della capitale.

L’intelligence italiana è in allarme. L’allerta su possibili attacchi terroristici nel nostro Paese è a livelli altissimi. E poi c’è la questione immigrazione. L’Italia, che ha già pronte le forze speciali, ha fatto degli accordi per bloccarne i flussi migratori.

A prendere parola su questa situazione ritorna Gad Lerner che su Twitter scrive: “Stato d’emergenza in Libia. Italia pronta a intervenire militarmente per difendere i suoi interessi petroliferi e proseguire il blocco dei migranti?.

Subiamo le scelte frettolose di Marco Minniti condivise dal successore Matteo Salvini. Basta con la demagogia della Grande Proletaria”.

Ma è il mondo del web che questa volta gli dà il benservito. Quella di Lerner è un’analisi che ai social non è proprio piaciuta. Una valanga di critiche ed insulti.

“Certo che eri bravo a stare zitto quando ad intervenire per i propri interessi nazionali era Sarkozy…”, nota uno. “Dalla Francia tutto bene?”, ironizza un altro.

E c’è chi gli ricorda: “E’ proprio il tuo amico Macron che sta destabilizzando la Libia e noi Italiani pagheremo le conseguenze di un’invasione a te cara”.

Poi gli insulti: “Lo sai che hai rotto il c***o tu, il tuo finto buonismo, i migranti e pure la Libia?”.

Fonte: Libero

Foto credit: fidelityhouse