Boldrini derisa da tutti. Lancia il nuovo partito. Ma guardate cosa esce dall’Acronimo? Da ridere.

Un acronimo forse all’altezza dell’ex presidente della camera. Un’uscita peggio dell’altra. Contenta lei.

Si chiama “Lista Unitaria Europea”. Sarebbe questo il nuovo partito lanciato da Laura Boldrini. Ma quello che ne esce dagli appassionati di “chicche” è incredibile.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

L’acronimo Leu alla fine andava pure bene. Certo, alle elezioni è finita piuttosto male (poco sopra il 3%), ma almeno “Liberi e Uguali” non nascondeva alcuna insidia una volta abbreviato per giornali e simboli elettorali.

La stessa cosa non può dirsi per l’ultima idea di Laura Boldrini, che invece rischia di trasformarsi in un simpatico autogol.

Il fatto è che l’acronimo “LUE” in ambito medico ricorda tutto tranne che piacevoli sensazioni. La Treccani spiega che il termine deriva dal latino lues, che significa “morbo, pestilenza, epidemia, contagio”. Nel linguaggio dei dottori e degli infermieri, invece, è sinonimo di sifilide, quella poco simpatica malattia che si trasmette sessualmente. E, per finire, in senso figurato la parola “ha usi analoghi a peste”, “calamità pubblica” e “sventura”. Nomen omen?

Un tweet di sprono che i buonisti che invece le si è rigirato contro. Ormai non si parla di altro. Laura Boldrini non ne azzecca una…

Fonte: ilgiornale

Foto: sputtaniamolitutti