La profezia nera di Feltri: quando e perchè salterà Di Maio e il suo governo. Cosa li farà fuori. C’è Salvini.

Vittorio Feltri è solito commentare le vicende di cronaca ma anche le più intricate questioni economiche.

Così con un suo articolo ha deciso di esprimere un ragionamento tecnico sui conti pubblici e le leggi finanziarie.

Dopo aver espresso il suo apprezzamento per Salvini, analizza la difficile situazione che sta vivendo il ministro dell’Economia italiano.

“Dopo essersi sput*anato nella gestione dell’ Ilva, ora si trova nella necessità di reperire i fondi allo scopo di dare le palanche promesse mensilmente agli sfigati del Sud che lo hanno votato proprio per essere mantenuti. Dove andrà a prendere i capitali necessari? I denari non ci sono e non sono reperibili.
E qui le cose si complicano. Di Maio può ricorrere all’ aumento del debito? Cioè pagare i suoi aficionados con quattrini inesistenti e pertanto prelevati da forzieri vuoti? Mi sembra improbabile. Se poi egli intende falcidiare le pensioni di chi ha versato i contributi per sovvenzionare coloro che non hanno mai lavorato, scatenerà una lotta micidiale a livelli sociali. Una sorta di battaglia fratricida dai destini incerti. D’ altronde per i 5 Stelle non mantenere le promesse fatte in campagna elettorale significa perdere consensi e andare alle europee incontro a una sonora sconfitta. Se poi consideriamo che i grillini sono contrari alla realizzazione delle cosiddette grandi opere, le sole che possano spingere l’ economia, il conflitto tra gli interessi di Di Maio e Salvini rischiano di essere insanabili e di sfociare in una esiziale rottura. Le alleanze tra i componenti della maggioranza o vivono di compromessi o muoiono. Tertium non datur.”

Sono queste le ragioni per cui il giornalista crede che non ci sia futuro alcuno per il governo giallo-verde. Dunque, ritiene che la legislatura sia in pericolo.

“Infatti Lega e Cinquestelle sono gruppi eterogenei e inconciliabili. È inammissibile che Salvini accetti le teorie balzane di Di Maio e viceversa”, conclude.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero