La mossa di Salvini spiazza tutti. Ecco a cosa sta lavorando. Con buona pace di Berlu.

Matteo Salvini è il nuovo aggregatore del centrodestra. Ma non di una coalizione come la si conosce ora. Fra pochi giorni si assisterà alla nascita di una nuova creatura politica.

L’indiscrezione lanciata dal Corriere della sera fissa al prossimo 5 settembre la data di nascita del nuovo soggetto politico. Non un giorno a caso, perché sarà allora che il tribunale del riesame di Genova affronterà, su rinvio della Cassazione, il tema del sequestro dei conti leghisti, dopo la condanna per truffa ai danni dello Stato di Umberto Bossi e Francesco Belsito.

La mossa di Salvini per completare la fase di aggregazione nel centrodestra potrebbe andare avanti al di là di quanto deciso dai giudici. Staremo a vedere cosa deciderà il tribunale del riesame, se ci saranno o meno ripercussioni sui conti del Carroccio.

Poco importa secondo un autorevole esponente leghista del governo: “Semplicemente, Salvini farà nascere un altro partito”.

Sentenze a parte, il nuovo progetto politico del leader del Carroccio pare sia proprio la nascita di un partito unico del centrodestra, la via più solida in vista delle prossime elezioni Europee.

A mettere la ciliegina sulla torta il caro Silvio. Sì, perché sembrerebbe che Berlusconi abbia dato il suo benestare.

Il leader di Forza Italia, a quel punto, dovrà solo decidere se rompere del tutto con il sempre più autonomo alleato leghista o assecondarne l’ascesa.

Voi cosa pensate di una probabile ascesa di Salvini come leader indiscusso di un partito unico? Diteci la vostra.

Fonte: Libero

Foto credit: liberastampa