Italo-marocchino e amico di Boldrini denuncia Salvini ma il suo curriculum è scioccante.

Quest’estate sarà indimenticabile per il ministro degli Interni.
Una carica importante, nuove coalizioni e denunce a raffica.

Accusare Matteo Salvini è diventato quasi uno sport nazionale. Ormai arrivano da ogni lato: centri sociali, Prefettura, cittadini rom e preti.

“Istigazione all’ odio razziale” è una delle tante ragioni utilizzate. La stessa che Said Chaibi, insieme ad altri, ha presentato in un esposto alla procura della Repubblica di Treviso.

Chaibi è lo stesso che su Facebook ha condiviso fiero una foto in cui era intento ad espletare i suoi bisogni sul portone di una Chiesa e lo stesso che aveva definito Gentiloni “un punto di riferimento per la delinquenza”.

Altri precedenti l’hanno reso noto, come l’episodio in cui si è scagliato contro il consigliere Pezzato, che ha sbattuto al muro con le mani al collo.

Come se non bastasse fu anche premiato alle urne con l’1% quando si presentò come sindaco per la lista di estrema sinistra.

A voi la parola.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero