Bomba Lega: “il 6 Settebre chiudiamo il partito se..” roba da non credere.

“Fondi Lega? Se il tribunale del Riesame conferma la condanna, il 6 settembre il partito chiude”.
Una bomba bella e buona che arriva in un momento già delicato per il Carroccio. Ebbene si, stando alle parole di Giorgetti il rischio è concreto.

Il sottosegretario della presidenza del Consiglio è stato intervistato da Peter Gomez e si è lasciato completamente andare sulla sentenza attesa il 5 Settembre.

L’oggetto d’indagine riguarda il sequestro dei conti leghisti dopo la condanna per truffa ai danni dello Stato di Bossi e Belsito.

“Avrebbe una conseguenza definitiva, la chiusura del partito, senza che quel processo sia finito. È ovvio che se il 6 i giudici decidono così, noi come partito siamo finiti. Nonostante sia una sentenza di primo grado. Arrivasse dopo una sentenza della Cassazione io non avrei niente da dire”, così Giorgetti spiega la ragione della contestazione della Lega.

Non sono mancati i riferimenti alla nave Diciotti e a quanto verificatosi intorno ad essa:

“I 500mila respingimenti promessi da Salvini? L’ha sparata grossa. Mi accontenterei che non arrivassero più. Se è un pericolo che la gente si stanchi dal continuo rilanciare? Sì lo è. Ma Salvini ha un intuito pazzesco. E sa tararsi sul sentimento e sulla pancia dell’elettorato e quando sentirà, frenerà”.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale