Aggressione per un poliziotto: in che modo è stato conciato da migranti.

Una storia assurda raccontata direttamente dall’agente. Sono 80 i punti di sutura per le ferite riportate nella colluttazione.

Ieri su Facebook il Commissario di Polizia aveva scritto di quello che aveva subito da due migranti. Poche ore fa, però, sono apparse le foto incredibili che testimoniano l’attacco.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

Negli scatti pubblicati dal Matteo Salvini, infatti, si vede l’agente con il volto tumefatto e coperto dal suo stesso sangue. “Siamo alla FOLLIA – scrive il vice premier leghista -. A Catania, il commissario di Polizia Nuccio Garozzo è stato aggredito A SANGUE in casa propria da una banda di immigrati, uno dei quali è un ghanese in Italia per ‘motivi umanitari’.

Tutta la mia solidarietà al commissario, che ho appena sentito al telefono e che dovrà convivere con 80 punti di sutura. Per questo presunto profugo invece nessuno sconto, espulsione IMMEDIATA. Con il #DecretoSicurezza qualsiasi richiedente asilo che commette un reato in Italia verrà cacciato dal nostro Paese, senza eccezioni.

Chi ci porta la guerra in casa NON è il benvenuto. P.s. Se si fosse anche difeso, il poliziotto ora sarebbe indagato. Una legge GIUSTA sulla legittima difesa che tuteli gli aggrediti e non gli aggressori è una delle nostre priorità”.

Immediatamente il vicepremier Salvini è intervenuto sulla vicenda e, questa volta, il profugo, qui per motivi umanitari, sarà espulso immediatamente.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale