“Porto tutti alle elezioni e mi prendo l’Italia subito”: Salvini e il retroscena shock.

L’indagine della procura di Agrigento a carico del ministro Matteo Salvini continua a far discutere.

Il leader del Carroccio si è mostrato sereno anche durante un comizio tenuto a Pinzolo, ma ha tenuto a ribadire la follia che rivede in questo gesto. Soprattutto se paragonato a quanto accaduto a Genova, dove di indagati ancora non si parla.

Repubblica ha svelato un retroscena della reazione di Salvini alla notizia, secondo cui si sarebbe mostrato intenzionato a tirare dritto verso scenari esplosivi:

“Ci metto un attimo a portare tutti a elezioni e diventare presidente del Consiglio”.

Sui social, al contempo, risponde a tutti e tuona: “Non mi ferma un procuratore, gli italiani sono con me”.

Salvini non esita a dichiarare il sospetto che l’attacco subìto sia di natura politica.

Ma subito dopo rivolge il suo pensiero agli alleati grillini preoccupati che possano uscirne indeboliti: “Se andiamo a votare mi prendo l’Italia”.

Questo è quanto avrebbe confidato ai suoi fedelissimi.

E tu cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero