La vergogna sui social. Ecco cosa ha fatto il sindaco di Bari per contrastare gli incivili.

Un metodo che non piace all’incivile di turno ma che può risultare peggio di una multa.

Alla fine dell’anno poi, la rubrica creata dallo stesso sindaco, voterà il peggior maleducato dell’anno. Ogni giorno sulla pagina social sono pubblicati tutti i rifiuti che vengono ritrovati fuori dalle piazzole adibite.

Leggiamo su Il Giornale:

A darne prova è il successo che sta avendo l’idea del sindaco di Bari, Antonio Decaro, che due anni fa ha dato vita alla rubrica Facebook “Lo schifoso del giorno”.

Grazie alle telecamere pubbliche vengono postate sul web tutti i comportamenti incivili dei cittadini: dalle cacche dei cani lasciate per strada dai padroni al sacchetto dell’immondizia buttato accanto ai bidoni. Le segnalazioni sono sempre più numerose (e i cittadini sempre più attenti).

La rubrica ha raggiunto le 211mila visualizzazioni su Facebook. “Non pensavo neanche io di poter raggiungere quelle cifre, quando immaginai una gogna mediatica per chi non si comporta bene”, spiega al Corriere Decaro. “Tutto nacque per caso, sulla scia del progetto “Bari per bene” che avviai nel 2014, all’ inizio del mio mandato, contro gli atti di vandalismo in generale. Poi, due anni fa, a un certo punto, sbottai…”.

Il progetto va avanti da un pò. E a quanto pare c’è stato già un vincitore dello “schifoso dell’anno 2017” che avrebbe lasciato il 24 dicembre, nel bel mezzo della strada, un enorme frigo.

Fonte: ilgiornale

Foto: ecodellacittà