Giorgia Meloni dice basta e difende Matteo Salvini: “E’ una colpa fermare un’invasione ingiusta?”

La leader di FdI interviene sul caso Diciotti. La condanna da parte dei pm di Agrigento non è condivisa da molti.

Sarà il Tribunale dei Ministri ad avere il fascicolo dell’accusa di sequestro a carico del leader Salvini. Giorgia Meloni non è la sola a schierarsi a difesa del leghista, ma con lei anche Giovanni Toti.

Leggiamo cosa riporta Il Giornale:

Scandaloso e sovversivo indagare un ministro che cerca di fermare l’invasione di clandestini, come chiesto a gran voce dai cittadini italiani nelle ultime elezioni politiche, per costringerlo invece a far sbarcare gli immigrati e a non cambiare nulla“, ha scritto su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia. “Ancora più scandaloso – ha aggiunto – se si tiene conto che mai nessun magistrato ha pensato di indagare il precede governo per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, pur essendoci tutti i presupposti.

Nessuno creda di potersi porre al di sopra della volontà popolare e di piegare la nostra democrazia alla propria ideologia. Fratelli d’Italia esprime la sua solidarietà a Salvini e chiede al Ministro della Giustizia e al Presidente della Repubblica di intervenire immediatamente per censurare questo gravissimo atto.

E ci aspettiamo una parola di sdegno anche da quella parte significativa della magistratura non obnubilata dal furore ideologico“.

Ma le parole del governatore della Liguria sono state quelle più sentite. Giovanni Toti ha infatti dichiarato che non può essere colpevole una persona che sta provando a riportare equilibrio e stabilità al nostro paese. E a sentirsi indagato come lui, dice Toti, mi ci sento anche io perchè la mia solidarietà è per il ministro Salvini.

Fonte: ilgiornale

Foto: liberoquotidiano