Sentenza shock del cardinale di Agrigento: ” Stiamo ritornando nel Far West, dove il più forte e potente decide il destino dei deboli.”

L’Intervista rilasciata a La Stampa, da parte del cardinale Montenegro, non lascia spazio alla fantasia. Le sue parole contro Matteo Salvini.

Sembrano essere tutti scossi dopo gli eventi della Diciotti. Non si parla di altro e anche la Chiesa Cattolica finisce per fare il suo intervento.

I dettagli riportati da Il Giornale:

“Mi preoccupa come uomo e come credente – ammette – Stiamo ricostruendo un mondo di muri e rischiamo di tornare alla legge del Far West dove il più forte e il più potente decide sui poveri e sui deboli. Non basta sentirsi la coscienza a posto facendo sbarcare i minori: non si lascia nessuno in mare”.

C’è chi pensa che il braccio di ferro serva per cambiare le regole e vedere finalmente più coinvolta l’Europa. “Una cosa è cambiare le leggi, chiedere nelle sedi opportune un maggior coinvolgimento dell’Europa, un’altra è farlo sulla pelle di persone deboli – osserva Montenegro –

La comunità europea, che appare sempre meno comunità e sempre più Ue intesa come ‘unione degli egoismì, va coinvolta e mi sorprende constatare come tante riunioni, tanti summit, si concludano con un nulla di fatto”.

Ormai tutti scelgono il proprio credo come la politica. Molti cattolici sono a favore delle scelte del leghista e questo preoccupa il cardinale. Un  mondo senza generosità e giocare con la pelle delle persone.

Fonte: ilgiornale

Foto: avvenire