“Arrestatemi, venite da me e…” Salvini sfida i magistrati così. Cosa succede davvero.

Il caso Diciotti s’infittisce.

Dopo giorni di blocco della nave al porto di Catania, molte sono le forze che si sono mobilitate per far sbarcare i migranti e per far aprire un’indagine contro il ministro degli Interni.

Mentre la Porcura di Agrigento ha aperto il fascicolo per sequestro di persona e si è attivata per trovare i responsabili ed accumulare informazioni sul caso, Matteo Salvini ha sfidato senza alcuna paura i magistrati:

“Indagate me, #arrestatemi, ha scritto sui social.

E, a RaiRadio1, ha approfondito il concetto: “il procuratore Patronaggio interrogasse me, venisse dal capo, non andasse a chiedere lumi a dei funzionari che svolgono delle direttive date dal responsabile. Se vuole capire qualcosa sono disponibile a farmi interrogare anche domani mattina(oggi, ndr)».

Cosa pensi di quello che sta accadendo?

Da che parte stai?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlCorriere