Una nave senza capitano? Così sembra l’Italia con il silenzio di Conte. Da che parte sta?

La questione della nave Diciotti è in stallo. Nessuno prende una decisione mentre la nave è diventato il palco di un teatrino ridicolo per la sinistra.

Dopo lo spettacolo dell’ex presidente della camera, ora ci si domanda che fine ha fatto Giuseppe Conte. Salvini non ha intenzione di lasciar perdere la sua posizione.

Tutto tace nel frattempo. Ma qualcuno vuole una spiegazione.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

Come la pensiamo sul caso degli immigrati salvati dalla Diciotti credo sia chiaro. Stiamo dalla parte di Salvini. Ma ciò non toglie che sotto il cielo regna un caos pericoloso, in tutti i campi più pericoloso dei problemi stessi. Ieri l’agenzia Moody’s ha ridotto le stime sulla nostra crescita, anticipando di fatto il giudizio negativo dei mercati sulla imminente manovra economica del governo. Non si capisce chi guida la nave Italia, chi sia al comando.

È tutto un ordine e contrordine. Di Maio aveva annunciato di voler stracciare gli accordi per la vendita dell’Ilva, ma ieri ha dovuto ammettere che non è possibile. Lo stesso sul caso Autostrade: i frettolosi annunci di revoca della concessione ai Benetton sono stati altrettanto frettolosamente ritirati, non senza danni per i risparmiatori essendo la società quotata in Borsa.

Una nebbia fitta avvolge le promesse elettorali su flat tax e reddito di cittadinanza. E più che al numero dello spread Salvini e Di Maio guardano quello dei «mi piace» dei loro post sui social.

E’ tutto un caos. E in questo manca proprio la figura che dovrebbe tutelare il nostro Paese. Dove si nasconde il premier Conte?

Fonte: ilgiornale

Foto: larepubblica