Nave in arrivo a Catania. Salvini: ” I migranti restano a bordo.”

La Guardia Costiera italiana ha scortato la Ong Diciotti dal largo di Lampedusa a Catania. Ora si attendono nuovi ordini.

Non è un gioco. La vita dei migranti in ballo è preziosa, nonostante la ribellione delle Ong, che non rispettano gli accordi europei. Salvini lo sa troppo bene e non vuole sbagliare.

Nella serata di ieri così, concede alla nave Diciotti di arrivare a Catania. Nessun ordine, però, sullo sbarco dei migranti.

Leggiamo Il Giornale:

La nave ha fatto rotta verso il capoluogo etneo dopo essere rimasta per alcuni giorni in rada, davanti alla costa di Lampedusa. Ad indicare il porto di Catania è stato il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli. “La nave Diciotti attraccherà a Catania.

I valorosi uomini della Guardia costiera hanno compiuto il proprio dovere salvando vite umane ad appena 17 miglia da Lampedusa. Ora l’Europa faccia in fretta la propria parte”, ha affermato il titolare del Mit. Poi è invece arrivata la presa di posizione del Viminale che ha vietato lo sbarco fin quando dai Paesi Ue non verranno date garanzie sulla suddivisione dei migranti a bordo tra gli Stati membri.

Il Viminale come anche la Farnesina hanno infatti chiesto agli Stati Ue di accogliere, come fatto già in latri casi recentemente, quote di migranti che si trovano a bordo della nave. Per il momento la situazione resta in fase di stallo.

Non cambia idea, il ministro dell’interno, sulla suddivisione degli immigrati. Da lì, infatti, non scenderà nessuno senza prima le garanzie della parola data dall’Ue.

Fonte: ilgiornale

Foto: tiscali