“Un colpo allo stomaco”: la verità clamorosa del cardinale sul Papa e la sua elezione.

Il cardinale Angelo Scola era tra i favoriti all’ultimo Conclave, prima che Papa Francesco fosse eletto contro ogni previsione.

Al Corriere della Sera ha ammesso di aver vissuto bene quella mancata elezione:

“Non ho mai creduto alla possibilità di diventare Papa. E quindi non ho sofferto per questo motivo. Devo ammettere però che, sulla base di quel che hanno scritto i giornali, io ho subito una certa emarginazione. Dopo il Conclave sono stato considerato l’avversario che ha perso la sfida con Bergoglio, il cardinale nostralgico dei Papi precedenti, l’uomo del passato. E questo ovviamente non mi ha fatto piacere”.

E rispetto alle novità che ha portato con sè Bergoglio ha detto: “il comparire di un Papa come Francesco è stato un salutare colpo allo stomaco che lo Spirito Santo ci ha assestato per svegliarci”.

Però individua “una cosa che accomuna molti detrattori e anche tanti ammiratori di Papa Francesco: lo squilibrio del giudizio. I primi sono arrabbiati perché Francesco non dice quel che pensano loro. I secondi si ritengono soddisfatti perché Francesco direbbe quel che loro hanno sempre detto e pensato in questi ultimi cinquant’ anni che avrebbero visto il tradimento del Concilio Vaticano II, solo adesso finalmente e pienamente applicato. Le cose non stanno in questo modo”.

Parole senza dubbio forti che hanno suscitato molto clamore.

E tu? Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero