Matteo Salvini si prende la sua rivincita contro Asia Argento: “Che tristezza”! Ecco il retroscena

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini si è preso la sua rivincita conto Asia Argento. L’attrice infatti è stata accusata dall’attore Jimmy Bennett di violenza sessuale, quando quest’ultimo era ancora minorenne. Per insabbiare la cosa, la Argento avrebbe pagato 300.000 dollari. Dunque il leader della Lega l’ha attaccata su Facebook.

Non è la prima volta che Matteo Salvini e Asia Argento arrivano allo scontro sui social. È chiaro che fra i due non corra buon sangue e non perdono occasione per attaccarsi a vicenda.

Un mese fa circa c’era stato uno scontro, nato dall’alterco (sempre in corso) tra il vicepremier e lo scrittore Roberto Saviano. Sempre sui social si era dato il “la” all’ennesimo scontro.

Il capo politico del Carroccio aveva pubblicato una fotografia di Saviano e di Laura Boldrini commentando con questa didascalia: «Boldrini: “Caro Roberto, non sei solo, #RespingiamoSalvini”. Che coppia!» e smile conclusivo. La Argento aveva ripreso il tweet dedicandogli un solo hashtag: #salvinime**a. Senza giri di parole, insomma.

Immediata era arrivata, ovviamente, la risposta del leader della Lega. Che del lungo carteggio social aveva scritto così un nuovo capitolo: «Dai Asia, secondo me non sei così cattiva, se ti va ti offro un caffè (meglio una camomilla), mi racconti i problemi che hai e vedo se posso aiutarti». E lei, a stretto giro, era tornata all’attacco:

«Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’interno del Governo si diletta a sbeffeggiarsi di me – aveva scritto – Ha così tanto tempo da perdere? Non ha niente di più imperativo da da fare, da sistemare, da risolvere, meeting da attendere? Che piacere prova a trollare le donne?».

Bene. Dopo la pubblicazione della notizia del New York Times, secondo cui la Argento avrebbe versato 380mila dollari ad un attore che la accusava di violenza sessuale, Salvini è tornato all’attacco. Giocandosi l’opportunità di colpire l’avversario. «Questa è la ‘signora’ che mi insultava ogni due minuti, e mi ha dato del razzista e della m…a? Mamma mia che tristezza…», ha scritto il ministro su Facebook“.

Staremo a vedere adesso cosa la figlia del noto regista horror avrà da dire a propria discolpa. Accuse pesantissime proprio contro colei che ha cavalcato il caso Weinstein sulla tavola del vittimismo. Chi di accuse ferisce, di accuse perisce.

Fonte: Il Giornale

Fonte foto: AdnKronos