Inimmaginabile: Lavoro, vogliono cacciare via gli italiani per dare così il loro posto ai Migranti

L’Emilia Romagna è pronta a togliere il posto di lavoro a 13.000 agli italiani.
Il piano biennale, difatti, prevede l’impiego di richiedenti asilo in attività socialmente utili.

Attenzione, potranno essere utilizzati anche richiedenti asilo già respinti.
Si tratta di lavori che vanno dalla cura per gli anziani al verde, fino alla manutenzione di edifici pubblici.

Questo, inutile dirlo, porterà a grossi danni sulla manodopera locale.
Anche perché i migranti dovranno fare tutto ciò gratuitamente.

Inoltre questi gruppi di lavoro, in futuro, potranno anche garantire ai richiedenti asilo l’immunità dall’espulsione, anche nel caso di domanda di asilo respinta.

In pratica, i migranti verranno sfruttati gratuitamente, ma loro in contraccambio riceveranno la certezza di poter restare sul nostro suolo anche con la richiesta di asilo respinta.

Gli unici che, quindi, ci vanno veramente a perdere qui, sono sempre gli italiani.
I quali resteranno beffati e con un pugno di mosche in mano.

A guadagnarci infatti saranno anche le COOP che dovranno seguire da vicino i percorsi di lavoro di questi migranti.
E c’è da scommetterlo che loro, no, non lo faranno gratuitamente.

Fonte: edizione cartacea de “La Verità”, pagina 9 (19/10/17)

Foto Credit: Noi Notizie