Fondazione Anti-Soros. L’idea americana piace a Salvini. Tutti pronti per fermare l’invasione in Europa.

L’idea dell’ex consigliere Trump ha subito suscitato interesse per il nostro ministri leghista.

In questi giorni con il dramma della nave Diciotti che ancora non ha trovato un porto sicuro, arriva la probabile formazione di una Fondazione Anti- Soros.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

L’ex consigliere di Donald Trump, Steve Bannon, ha detto in una recente intervista che sta per creare una fondazione anti-Soros. Che ne pensa?

«Mi iscrivo, anzi, sono uno dei promotori perché penso che Soros sia una persona assolutamente negativa e che sta finanziando con centinaia di milioni di euro la dissoluzione della civiltà occidentale. Per cui rido quando la stampa italiana cerca gli hacker o i finanziatori russi.

Qua c’è gente che alla luce del sole finanzia l’immigrazione di massa e la cancellazione delle nostre tradizioni, quindi non escludo come ministro che proporrò al governo di intervenire in questo senso, rispettando libertà e diritti.

Se uno pensa di venire in casa mia dettando legge e cancellando la mia cultura ha sbagliato a capire. Non prenderei neanche un caffè con quel personaggio lì che, invece, so che altri hanno incontrato e osannato».

Una lunga intervista in cui sono state poste diverse domande al ministro Salvini. Argomento molto sentito quello di Genova, che ha scosso le emozioni di tutti gli italiani.

Ma un pallino sempre presente è quello dell’immigrazione. Emergenza che va gestita e non sottovalutata quando si parla di solidarietà.

Fonte: ilgiornale

Foto: kontrokultura