“Soldi subito alle famiglie delle vittime e agli sfollati”: il ricatto di Salvini per i colpevoli.

Il crollo del Ponte Morandi ha messo in discussione un intero sistema.

I ministri stanno provvedendo a rispondere tempestivamente all’emergenza della tragedia, nonostante il dolore dell’Italia sia fortissimo per le vittime.

L’obiettivo principale è quello di ottenere un nuovo ponte entro la fine del 2019.

Se, però, inizialmente l’attacco del governo nei confronti di Autostrade per l’Italia è stato feroce, pare che adesso abbia cambiato strategia.

Il ritiro immediato delle concessioni, inoltre, non poteva essere così immediato come avevano annunciato inizialmente Toninelli, Di Maio e lo stesso Salvini.

Il leader del Carroccio, però, ha aperto un nuovo sentiero: soldi subito alle famiglie delle vittime e agli sfollati.

Senza aspettare i processi e le indagini.

Società Autostrade pagherà, senza dubbio, il nuovo ponte. Non si sa ancora chi lo costruirà ma la Lega ha portato a casa un’altra vittoria.

Fonte: Libero

Foto credit: Gazzettadellevalli