Aumenta il numero rimpatri. L’ultimo? Stava preparando un colpaccio in Italia. Ecco chi è.

E’ sempre in crescita il numero di rimpatri e clandestini rispediti a casa. Tutto questo grazie alla politica incontrastata di Matteo Salvini.

Negli ultimi 3 anni sono state 315 le espulsioni eseguite, delle quali 78 dall’inizio del 2018 ad oggi.

L’ultimo migrante cacciato dal nostro territorio è un tunisino di 44 anni, espulso dall’Italia per motivi di sicurezza.

Durante la sua permanenza nel carcere circondariale di Bolzano per reati comuni l’uomo aveva fatto amicizia con un iracheno coinvolto nel reclutamento di combattenti da instradare verso la Siria.

L’uomo forniva materiale proibito al suo amico e quando è stato rilasciato è sempre riuscito a sfuggire all’espulsione.

Rintracciato infine a Padova, è stato poi mandato al Centro di Permanenza per i Rimpatri di Brindisi e rimpatriato dalla frontiera aerea di Roma Fiumicino con un volo per Tunisi.

Ben fatto. E l’Italia e gli italiano ringraziano per il lavoro che questo governo sta svolgendo per la sicurezza nazionale.

Fonte: Vvox

Foto credit: dirittiglobali