Chi è il colpevole del crollo del ponte: l’accusa pesantissima del governo.

Dopo il tragico crollo del ponte Morandi di Genova è partita la caccia al colpevole.

Il governo ha subito puntato il dito contro Autostrade per l’Italia.

Le parole utilizzate sono davvero forti.

Il vicepremier Di Maio si è lasciato andare ai microfoni di Radio Radicale con la seguente sentenza:

“Si poteva evitare, basta guardare le condizioni visibili a tutti di quel ponte per capire che la manutenzione non è stata fatta. Non è stata una fatalità”.

E ha ammesso: “I responsabili hanno un nome e cognome, e sono Autostrade per l’Italia”.

Anche il ministro Toninelli ha rafforzato il concetto, chiedendo ai vertici della società di dimettersi.

Fonte: ilGiornale

Foto credit: IlGiornale