“Attacco ai mercati ” L’ottimismo di Di Maio placa la preoccupazione di Conte.

Di Maio assicura che non si supererà la soglia del 3% e i mercati saranno imbattibili.

Conte preoccupato per la manovra finanziaria. Il vicepremier pentastellato non si lascia mettere in ansia e continua  la sua proposta.

Ecco cosa riporta Il Giornale:

Il primo a lanciare l’allarme è stato Giorgetti. In una intervista a Libero ha messo le mani avanti avvertendop che l’Italia è sotto l’attacco della speculazione internazionale“I mercati sono popolati di affamati fondi speculativi che scelgono le loro prede e agiscono – ha spiegato l’esponente del Carroccio – in estate ci sono pochi movimenti nelle Borse.

È un periodo propedeutico a iniziative aggressive nei confronti degli Stati”. La verità è che da settembre il governo si troverà a dover mettere alle misure economiche promesse in campagna elettorale. Si va dall’abolizione della legge Fornero all’introduzione della flat tax, passando per il costosissimo reddito di cittadinanza. Riforme che, sebbene il via libera del Tesoro, rischiano seriamente di scardinare i conti pubblici.

Già lo stop alla realizzazione delle grandi opere ha messo in fuga numerosi capitali, mettere sul tavolo misure che rischiano di far aumentare il debito pubblico rafforzerebbe le preoccupazioni degli investitori. Di Maio, però ci tiene a sottolineare che le idee del governo “mirano a stabilizzare la situazione economica italiana.

Se la sinistra con il Cav credono che il governo stia per crollare per un fallo sulle finanze si sbagliano di grosso- commenta Di Maio- e rassicura Giuseppe Conte.

A mettere il dito nella piaga è il ministro Tria che ad oggi è in alto mare con Salvini su molte questioni.

Fonte: ilgiornale

Foto: lespresso