Quali pensioni saranno “toccate” dal rivoluzionario governo giallo-verde? Ecco i dettagli.

Un processo che riguarderà alcune categorie dalle pensioni d’oro. Un lavoro progressivo.

Le prime pensioni revisionate saranno quelle dei comuni cittadini. Sì, tutte quelle pensioni che partono dall’Inps. Poi.

Leggiamo i dettagli su Il Giornale:

Poi sarà la volta di coloro che hanno ricoperto ruoli negli organi di rilevanza costituzionale, come testimoniato dal taglio dei vitalizi alla Camera. E, infine, toccherà anche alle pensioni erogate dalle casse private. La «rivoluzione» del governo giallo-verde sulle pensioni è articolata in questo modo.

A testimoniarlo non è solo il progetto di legge presentato dai capigruppo di M5s e Lega alla Camera, ma anche un analogo provvedimento depositato al Senato. Quest’ultimo prevede di ricalcolare con il metodo contributivo anche gli assegni delle casse previdenziali private, cioè di medici, ingegneri e architetti, commercialisti e di altre categorie professionali (inclusi periti industriali, psicologi e giornalisti).

Il metodo è già stato individuato: le pensioni erogate a partire dal 2019 dovrebbero essere ricalcolate su base contributiva nella parte eccedente gli 80mila euro lordi. I trattamenti in essere, invece, saranno ricalcolati su base contributiva con l’applicazione dei coefficienti di trasformazione tanto per coloro che hanno beneficiato del sistema misto (retributivo + contributivo) che per coloro che sono interamente retributivi. A essere maggiormente penalizzati saranno coloro che si saranno ritirati dall’attività lavorativa prima dei 60 anni di età. Gli unici a poter stare tranquilli sono quei circa 500mila pensionati che godono di una pensione interamente contributiva. Ossia il 3,1% degli oltre 16 milioni di pensionati italiani.

Il referente alla camera Francesco d’Uva ha fatto sapere che chi deve guardarsi le spalle saranno dirigenti e professionisti, che incassano una pensione 4 volte maggiore di quelle dei dipendenti.

Insomma, tocca guardarsi le spalle.

Fonte: ilgiornale

Foto: termometropolitico