Salvini è il preferito: il trionfo assoluto. E’ accaduto qualcosa mai visto prima. Di cosa si tratta.

Matteo Salvini ha iniziato la sua avvenutura nel governo gaillo-verde con delle priorità precise e ben dichiarate.

Tra queste, oltre alla sua volontà di incidere sull’operato dell’esecutivo, c’ra anche quello di tenere a bada l’ascesa del movimento pentastellato, facendo crescere nei sondaggi il Carroccio.

Ebbene, a Salvini sono andate bene entrambe le cose.

Non stiamo parlando di opinioni ma di numeri che parlano chiaro.

Se si analizzano i dati ufficiali degli sbarchi, paragonando quelli avvenuti durante il governo Gentiloni e quelli avvenuti dopo un anno con Salvini, il quadro è piuttosto lampante.

Con Minniti, a Giugno, sono sbarcati 23.526 immigrati, mentre con il leader della 3.147. A Luglio 2017 sono sbarcati in 11.461, un anno dopo sono stati appena 1.969.

Questo, senza dubbio, ha favorito la crescita del consenso intorno alla Lega.

In 70 giorni di operato, Matteo Salvini ha portato il Carroccio dal 17,6% del 4 marzo a oltre il 31%.

Gli altri partiti, per il momento, mangiano la sua polvere.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero