“La sinistra ci usa come la carta igienica”: la bomba dell’imprenditore di colore crea il caos.

Una vera e propria bomba è stata sganciata nei confronti della sinistra radical-chic.

L’oggetto dell’allarme rilasciato da Otto Bitjoka su Facebook è il trattamento riservato agli immigrati.

Lui è un camerunense bantu con laurea alla Cattolica di Milano, imprenditore e banchiere naturalizzato italiano, fondatore di Extrabanca:

“Attenzione cari fratelli e figli miei, siete usati e sarete sistematicamente buttati via come la carta igienica, mi permetto di consigliarvi da vecchio leone disincantato. Non è più accettabile essere strumento di lotta politica nelle mani di una sinistra contro i sovranisti populisti”.

A Libero ha dichiarato:

“Consiglio di guardare verso le nostre parti, l’Africa ha il 68% delle terre incolte del pianeta, il 65% della forza lavoro trova occupazione nell’agricoltura”.

“Impegniamoci tutti per fare diventare il nostro amato Continente, il granaio del mondo. Il nostro sguardo deve andare oltre, la nostra capacità d’auto strutturarsi è messa alla prova in questo particolare momento storico in Italia. Questa è la nostra vera sfida”, conclude.

Fonte: Il Populista

Foto credit: Il Populista