La linea di Salvini dà i suoi frutti. Ecco come si rispediscono a casa centinaia di migranti.

La politica del Ministro degli Interni per gestire l’emergenza dei flussi migratori dà i suoi frutti.

Ecco quali. Sta finalmente per aprire il Centro di permanenza per rimpatri (Cpr) di Macomer (Nuoro) che potrà ospitare sino a 100 migranti che sbarcano direttamente in Sardegna.

La Prefettura di Nuoro ha pubblicato il bando di gara da 3,5 milioni di euro per l’affidamento della gestione della struttura – la prima nell’Isola – che sorgerà nell’ex carcere di Bonu Trau, alle porte della cittadina del centro Sardegna.

La scadenza del bando è prevista per il 14 settembre, quando ci sarà l’assegnazione dell’appalto. Entro gennaio inoltre saranno completati i lavori nell’ex carcere che accoglierà i primi 50 migranti. Così il Cpr di Macomer potrebbe diventare realtà già nei primi mesi del nuovo anno.

I tempi certi per l’apertura ancora non si conoscono ancora“, ha detto all’ANSA il sindaco di Macomer Antonio Onorato Succu.

Da qui, poi, tutti i profughi sbarcati ed accolti, verranno rispediti indietro secondo le opportune modalità.

Volere è potere, come dice spesso Salvini. Dalle parole ai fatti.

Fonte: Il Populista

Foto credit: wikipedia