Il piddino lancia la sua ultima minaccia a Salvini: “A settembre”. Cosa vuole fare. Ma fa sul serio?

L’ex segretario Matteo Renzi torna a parlare a suon di insulti ed ultimatum. Ha aspettato la fine della conferenza stampa del premier Giuseppe Conte, l’ultima prima della pausa estiva, per rilanciare il suo piano per tornare a palazzo Chigi.

Il fiorentino non ha risparmiato attacchi al governo in una diretta Facebook a sorpresa: “l’ultima prima delle vacanze“, criticando la maggioranza leghista e grillina sul decreto Dignità e sui vaccini.

Di stare ancora in disparte all’opposizione, Renzi sembra non avere alcuna intenzione. Anzi si dice certo che occuperà quei posti meno di quanto previsto: “A settembre o ottobre vedrete che ci sarà da divertirsi”.

Renzi porta alla ribalta le due inchieste giudiziarie, una a carico della Lega sui rimborsi elettorali, l’altra della procura di Roma sugli attacchi via Twitter contro Sergio Mattarella.

Ed infine, il democratico Renzi decide di lanciare l’ultima minaccia: “Alla ripresa avremo tante cose da fare, le faremo col sorriso e la consapevolezza che il governo del nostro Paese è un governo che si occupa più di spot che di sostanza e che presto toccherà di nuovo a noi”.

Renzi pare proprio sicuro di sé. Eppure i sondaggi di queste settimane parlano chiaro. Il Partito Democratico è ormai sulla strada del declino.

Staremo a vedere. Di certo non sarà facile con questo governo per Matteo Renzi, al quale forse sarà meglio ricordare di non essere troppo sicuri. Del domani, in fondo, non vi è certezza.

Fonte: Libero

Foto credit: giornaledipuglia