Ecco cosa esce allo scoperto con Salvini. La verità CHOC. Quello che non sapete e non dicono.

Esce allo scoperto la verità sul caporalato in Puglia, un fenomeno ben più inquietante dello schiavismo imposto dagli imprenditori locali ai braccianti africani.

Le due tragedie, avvenute a distanza di pochi giorni l’una dall’altra, hanno imposto al governo un tempo di riflessione su un tema che non può più essere ignorato.

A Foggia sono subito arrivati il premier Giuseppe Conte e il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha riportato l’attenzione sul legame esistente tra l’emergenza immigrazione e gli interessi della mafia.

“Questo è un problema di mafia non di manodopera in nero e caporalato. Bisogna aggredire i patrimoni dei mafiosi che ci campano e svuotare i ghetti”, ha dichiarato il Ministro.

Ed ha aggiunto: “Per alcuni versi può e deve essere migliorata e aggiornata per permettere ad agricoltori perbene di poter lavorare legalmente e regolarmente.

Ma non voglio e non permetto che l’agricoltura foggiana e l’agricoltura italiana venga etichettata come fuorilegge perché pochi usano mezzi mafiosi per arricchirsi”.

Ora è giunto il momento di dire basta. Siete d’accordo?

Fonte: Libero

Foto credit: quotidiano