L’ultimo delirio di Saviano. Ma questa volta il web si ribella e lo massacra: “Fai ca***e”.

Torna a parlare lo scrittore di Gomorra, e a far parlare di sé. Ma questa volta forse il pubblico si è stancato di ascoltarlo, vista la reazione scatenatasi nel mondo virtuale.

Sul suo profilo Twitter Roberto Saviano scrive: “Nell’ultima settimana sono morti in due incidenti stradali 16 braccianti che lavoravano nelle campagne del Foggiano.

Sedici schiavi sfruttati nei campi e trasportati con meno cura delle merci. Qui non si tratta solo di immigrati, si tratta di noi”.

Immediate le repliche. E che repliche. Il popolo social si ribella. Il web impazzisce ed ecco partire a raffica insulti di ogni genere.

Del tipo: “Ma tu dove c***o eri?”, “Ignorante”, Fai ca***e”, “Sei ossessionato”. E qualcuno gli ricorda: “Qui si tratta di tratta degli schiavi. Esiste da anni.

La mafia ci fa affari d’oro e noi ne parliamo solo quando muoiono poveri cristi. Il caporalato è il soldatino obbediente delle mafie, che ogni giorno decide della vita e della morte di uomini soli”.

Che dite, questa volta lo scrittore buonista avrà capito che a volte è meglio tacere? Vedremo.

Fonte: Libero

Foto credit: giornalettismo