Se sei islamico hai vantaggi. “Grazie Pd per il regalo della Moschea.”

Quindi ormai è una verità da cui non si sfugge. Gli islamici hanno regali dal Pd. Ecco cosa.

Lo scandalo è accaduto a Bologna. Sembra che lo stabile dato agli islamici per farci una Moschea fosse scontato del 91%. L’amministrazione di sinistra sembra che abbia fatto un buon lavoro. Non per tutti.

Leggiamo su Il Giornale:

Eppure la nuova moschea che potrebbe nascere all’ombra delle due torri sta già dividendo la politica locale. Mentre i bolognesi sorseggiano un aperitivo al mare o in montagna, infatti, il sindaco “regala” un immobile ad una associzione islamica e, per non farsi mancare nulla, si scopre che gli aveva già accordato uno sconto del 91,30% sul canone di affitto.

“Ma che ci fa Bologna con un’altra area verde?”, si chiede giustamente Bignami. Il Comune dice di voler “valorizzare” la zona e magari farci qualche parcheggio in più. Vedremo.

Ma non è solo questo a insospettire l’azzurro. Nella delibera è compresa anche la possibilità di “edificabilità ulteriore”. La normativa infatti “prevede la possibilità, a fronte di documentata esigenza e nel rispetto delle prestazioni richieste” di fare “interventi di nuova costruzione per volume totale non superiore a 7.000 metri cubi una tantum”. Tradotto: “Se un giorno vorranno fare il minareto, una foresteria e costruire spazi commerciali- attacca Bignami – nessuno potrà impedirglielo”. E Bologna potrebbe diventare la città delle tre torri.

Insomma è chiaro che c’è un grande inganno che parte proprio dalle quattro mura comunali. Il rappresentate di FI non riesce a darsi pace.

Come può essere possibile che per i cittadini bolognesi aumenta tutto e per gli islamici si chiude un occhio regalando quasi una struttura per la preghiera?

E non solo. La beffa ci sarà che se dovesse passare la delibera del comune, la comunità islamica tra 99 anni diventerebbe proprietaria dello stabile in affitto?

Fonte: ilgiornale

Foto: corrierefiorentino