Pronto l’esodo di deputati Forza Italia verso la Lega? Ne è sicura la Mussolini. Ecco il retroscena

Già dalle prime avvisaglie di formazione del governo gialloverde, era chiaro che nel centrodestra si sarebbero venute a creare delle tensioni inevitabili. Nessuno degli attori principali ha parlato di rottura del centrodestra, è vero. Ma è altrettanto vero che vedere Forza Italia votare con il PD e Leu è qualcosa che non va bene.

Non va bene al popolo di centrodestra – che ha comunque trovato in Salvini un “capitano” da seguire – ma non va bene anche a molti deputati e senatori di Forza Italia, che in questa condizioni non ci stanno affatto e bene e stanno pensando di fare il salto nella Lega.

Fantapolitica? Forse, ma sta di fatto che c’è chi è pronto a giurarci. Non si tratta di un outsider o di un commentatore, bensì di una senatrice (anzi ex) di Forza Italia, la nota Alessandra Mussolini. Proprio lei in una intervista a Libero, ha espresso il concetto chiaramente.

«Quando ho visto che Tajani veniva nominato vice presidente di Forza Italia, mi sono detta: “Va be’, è finita l’ alleanza con Salvini…”». Alessandra Mussolini da alcuni giorni ha ufficializzato la sua uscita dal partito di Silvio Berlusconi“. Dunque l’intervistatore le chiede: “C’è una fuga verso la Lega?“.

Ed ecco la sua risposta: “Ne vedremo delle belle. Questo è un governo di legislatura, con buona pace di chi porta jella parlando di panettoni o uova di Pasqua che non saranno mangiati. Fi è diventata neo conservatrice. Tutti guardano alla Lega come un punto di riferimento per chi, nel centrodestra, non vuole finire a braccetto con la sinistra. Ce ne sono tanti, sa. Ricevo centinaia di messaggi al giorno. L’ ondata di scontenti va dalla base al vertice. I voti condivisi con l’ ultra sinistra creano sconcerto. Stiamo resuscitando i morti“.

Poi il giornalista le fa notare che in realtà è stato Di Maio ad impuntarsi e non volere Berlusconi nella maggioranza di Governo. Ma secondo la Mussolini, “Dovevamo comunque dare una mano a Salvini per puntellare il governo e spostare l’ asse della coalizione a destra. Ora Forza Italia è isolata. Peggio: è finita in un abbraccio fatale con la sinistra“.

L’ultima domanda riprende la disponibilità di Salvini ad accogliere chi vuole passare alla Lega. Interrogata sulle sue intenzioni, la senatrice risponde: “Io sono nel centrodestra. Quando ho annunciato l’ uscita da Forza Italia, non avevo un piano b. Me ne sono andata per un fatto politico. Io con la sinistra non posso stare. È questione di genetica. Il mio dna non me lo consente. Come faccio ad andare in tv? La sinistra è credibile come opposizione a questo governo. Io no. Diventavo ridicola. Ridicola e dannosa“.

Stando alle parole della Mussolini, le file della Lega in Parlamento si stanno per ingrossare. Il che vedrà un consolidamento della Lega come protagonista di tutto il centrodestra (se il rimanente di Forza Italia inizia un’intesa con il PD, oltre alla Lega rimarrebbe solo FdI), un maggior peso della lega nella coalizione di governo e numeri ancora più forti per il governo Conte. Altro che panettone…

Fonte: Libero Quotidiano

Fonte foto: Lettera43