Presidenza Rai, Salvini vuole Foa e non molla. Ecco il piano per superare il veto

La Commissione di Vigilanza Rai si trova in uno stato di impasse in merito alla nomina del presidente. Il candidato proposto dal governo è Marcello Foa, ma non ha ottenuto i voti necessari all’elezione (cioè i due terzi dei votanti).

L’appoggio di Fratelli d’Italia non è bastato, e l’astensione di Forza Italia, PD e Leu è stata decisiva. Ora il Consiglio d’Amministrazione dovrà prendere una decisione in merito, considerando che Foa è il membro più anziano del Cda.

L’opposizione chiede a gran voce un nuovo presidente da votare, ma Matteo Salvini si dichiara ottimista sulla possibilità di confermare Foa, bypassando il “problema di metodo” riscontrato nella votazione di oggi.

«È una persona apprezzata e stimata in Italia e nel mondo, una persona libera», ha spiegato il vicepremier e ministro dell’Interno, «Nessuno ha paura di una persona libera, tranne il Pd. Conto che Foa abbia il sostegno di tutto il centrodestra. Il parere che darò sarà di riconfermare la fiducia a Foa per poi finalmente tornare a lavorare e offrire un’informazione a tutti e per tutti, cosa che non sempre la Rai ha fornito in questi anni.

Ci sta che su un nome al di sopra di ogni sospetto come quello di Marcello Foa, sbraitino e urlino come aquile quelli della sinistra che ormai, poveretti, hanno perso ogni credibilità, ma conto che trattandosi di una persona libera che ha lavorato nell’ambito dell’informazione del centrodestra in Italia, abbia il sostegno di tutto il centrodestra».

Dopo la telefonata con Silvio Berlusconi di ieri, questa mattina Salvini è andato di persona dal Cavaliere in ospedale. «Era una visita dovuta alla stima e all’affetto e non a ragionamenti politici che di certo non si fanno in ospedale», assicura il leader della Lega. L’incontro ha però riconfermato l’unità della coalizione:

«Noi ci consideriamo alleati del centrodestra», ha assicurato il ministro, «Le alleanze vedono la Lega parte e protagonista del centrodestra. Noi ne siamo convinti e anche Berlusconi. Gli ho parlato lungamente stamattina. Forse c’è qualcuno dentro Fi che ha altre ambizioni. Si chiariscano, noi non abbiamo nè dubbi nè fretta»“.

Un Salvini che sembra certo del fatto suo, convinto di poter convincere quanto meno Berlusconi e quindi una quota maggioritaria di Forza Italia – se non tutto il partito al completo. Staremo a vedere come si evolverà la situazione.

Fonte: Il Giornale

Fonte foto: Dagospia