I piddini le provano davvero tutte per attaccare Salvini: “Ha scatenato il razzismo in Italia.” La verità però è un’altra.

La solita storia. La solita tattica. Ogni occasione è buona per attaccare il leghista Salvini. La sinistra prova a rimettersi in gioco.

La vicenda che ha visto protagonista, come vittima, l’atleta azzurra Daisy Osauke, è stato il trampolino di lancio per ritornare all’attacco.

Leggiamo su Il Giornale:

“Non vedere il grave rischio che stiamo correndo, dopo che si moltiplicano i casi di violenza sui migranti – dice – è un clamoroso errore”. I dem, in calo di consensi, cavalcano la vile aggressione a Daisy Osakue, l’atleta azzurra aggredita nella notte a Moncalieri da alcuni che l’hanno bersagliata con un fitto lancio di uova (video), per accusare Matteo Salvini di fomentare l’odio contro gli stranieri e armare i razzisti che vanno in giro a fare, per dirla con un termine coniato ad hoc da Repubblica, il “tiro al nero”.

È la nuova strategia della sinistra: montare l’emergenza immigrazione per provare a smontare i consensi del leader leghista, quando il vero allarme sono i criminali stranieri.

A montare il caso è stato Enrico Mentana. E lo ha fatto dal suo profilo Facebook, battendo persino le agenzie di stampa.

Ma Salvini demolisce i suoi accusatori affermando sul suo profilo Facebook che non c’è nessuna emergenza. I criminali stranieri esistono e vanno fermati. Molti di questi arrivano sui barconi. Ecco perchè bisogna fermare l’immigrazione clandestina.

Fonte: ilgiornale

Foto: lettera43