Renzi attacca Salvini: “La truffa da 49 milioni…come se la caverà la Lega?”

La verità è che l’ex premier vuole attaccare il vicepremier Salvini. Come se lui fosse un santo.

Ma la Lega sulla questione non intende tirarsi indietro. A farlo sapere è lo stesso avvocato del partito leghista che ha presentato alla procura una denuncia a danni dell’ex tesoriere Belsito.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

L’azione si inserisce nell’ambito del processo sulla maxi truffa ai danni dello Stato, per 50 milioni di euro, per i rimborsi elettorali e gli investimenti all’estero (Cipro e Tanzania). Una denuncia che cambia le carte in tavola anche dal punto di vista politico, visto che la presa di posizione, forte, fa capire quella che è la linea tenuta dalla Lega e dal suo segretario. Sulla vicenda si infiamma la polemica politica.

L’ex premier Matteo Renzi sulla questione va all’attacco: «Una sentenza – ha scritto – dice che la Lega deve restituire 49 milioni agli italiani. Salvini ha detto che lui, ministro e leader della Lega, Non intende farlo. Un tempo i leghisti dicevano Roma padrona, la Lega non perdona e i grillini urlavano Onestà. Oggi tutti zitti. #LegaLadrona». E precisa anche che «Matteo Salvini è stato in aula al Senato per rispondere dei 49 milioni di euro che la #LegaLadrona ha rubato agli italiani.

I nostri colleghi Parrini e Misiani hanno chiesto a Salvini se non provi imbarazzo: lui, ministro della Legalità, annuncia che non seguirà la sentenza che gli impone di restituire i soldi. Siamo all’illegalità più sfacciata. E non risponde. Salvini annuncia, ma non risponde».

Fin dal principio, nonostante le accuse, Matteo Salvini non ha mai manifestato la volontà di tirarsi indietro dalle sue responsabilità. Anzi, la denuncia per i fatti spiacevoli accaduti è stata presentata immediatamente.

Ma la sinistra non riesce a darsi pace e continua ad attaccare e a parlare di illegalità sfacciata!

Fonte: ilgiornale

Foto: uffpost