Salvini è ormai inarrestabile. Avanti tutta. E a chi tenta di frenarlo, lui risponde così.

Intervenendo questa mattina a Radio24, il Ministro Matteo Salvini è stato un fiume in piena, rispondendo come una saetta ad ogni punto.

Tira dritto anche sulla Tav, tema bollente in queste ore in cui il premier Conte cerca di frenare un po’ il tiro. Il vicepremier spiega: “Dal punto di vista personale secondo me occorre andare avanti e non tornare indietro.

L’opera serve e se per caso da un’analisi attualizzata del 2018 non serve, costa di più bloccarla che non proseguirla?.

Questo è il ragionamento che varrà su tutto, analisi costi benefici, la Tav, la Tap, la Pedemontana, Terzo Valico. Questo c’è scritto e questo faremo”.

Ed aggiunge: “C’è l’analisi costi-benefici, non è che faccio pagare agli italiani miliardi”. Le parole di Salvini sembrano discostarsi dalla posizione assunta dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, che nei giorni scorsi ha messo in discussione la prosecuzione dei lavori della Torino-Lione esprimendo “rabbia e disgusto per come sono stati sprecati i soldi dei cittadini italiani” e chiedendosi se abbia “senso o meno portare avanti un’opera nata male”.

Intanto, il dossier sulla Tav è in fase istruttoria presso il ministro competente, quello delle Infrastrutture, Toninelli, il quale è impegnato in una valutazione costi-benefici che poi sarà sottoposta e condivisa con il presidente del Consiglio e con l’intero governo.

Avanti tutta Salvini. E voi, cosa pensate? Tav si Tav no? Saremo lieti di conoscere il vostro pensiero a riguardo. Grazie.

Fonte: Adnkronos

Foto credit: repubblica