Migranti in viaggio per Milano. La Bosnia diventa il loro passaggio sicuro.

Scattano le misure di sicurezza. Centinaia di migranti arrivano da terra a Milano attraversando la Bosnia.

Gridavano “Milano Milano” così è scattato l’allarme per il nuovo percorso da cui i migranti starebbero arrivando.

I dettagli su Il Giornale:

Da Sarajevo. “Milano, Milano!” I ragazzi pachistani lo gridano quasi in coro, alzando il dito come volessero assicurarsi un posto sul treno dei desideri che conduce al capoluogo lombardo. Seduti sui binari nella deserta stazione ferroviaria di Sarajevo, progettano il proprio viaggio.

Al 5 luglio, dall’inizio dell’anno in Bosnia erano stati registrati 8081 migranti  . Nei primi sei mesi dell’anno il numero di ingressi in Albania, Montenegro e Bosnia è più che raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2017.

Altri giungono a Sarajevo direttamente dalla Serbia, viaggiando in treno o in bus. Si tratta soprattutto di siriani e di profughi provenienti da altre aree del Medio Oriente o dell’Asia centrale ma di tanto in tanto a loro si unisce anche qualche africano.

L’Ue, dopo l’ultimo consiglio di maggio scorso, sembra aver minacciato la capitale Sarajevo al fine di contrastare lo spostamento autonomo di migranti. Qualcuno chiede alla polizia che venga usata anche violenza.

Al confine, quindi, il passaggio non è semplice. Si tratta di fortuna. Ma i giovani non rinunciano ad inseguire il sogno della felicità.

Fonte: ilgiornale

Foto: sicurezzainternazionaleluiss