Quanto spende l’Italia per i migranti? Ecco le cifre aggiornate: numeri agghiaccianti

Che il fenomeno migratorio abbia dei costi alti – sia sociali che economici – è risaputo e non bisogna essere degli esperti di geopolitica per averne la percezione.

Ma quando arrivano dei dati chiari e netti, la percezione diventa certezza ed è possibile pertanto ponderare meglio il tutto. Soprattutto sono numeri da analizzare da parte di buonisti.

È una cifra spaventosa: 20 miliardi di euro. Numeri da capogiro che riassumono gli ultimi 8 anni di accoglienza indiscriminata. Soldi sborsati dagli italiani, non dall’Europa (come alcuni vanno millantando).

A fare il conto totale è stato il Tempo. Che ha calcolato come negli ultimi 8 anni i contribuenti italiani abbiano visto uscire dalle loro tasche qualcosa come 19,9 miliardi (o meglio 19.972.484.000 euro). Una finanziaria, e pure di media grandezza.

A far crescere i costi per l’emergenza immigrazione sono alcune voci di spesa. Attualmente il 68% delle risorse finisce nell’accoglienza, ovvero nei famosi 35 euro a migrante che lo Stato versa alle coop, srl e associazioni per ospitare i richiedenti asilo. Ma non è tutto. Come fa notare il Tempo, ci sono poi «il coordinamento e le operazioni di salvataggio condotte dalla Marina militare e dalla Guardia costiera (18,9% del totale)».

Bisogna inoltre considerare le spese mediche e l’istruzione dei migranti, scontando ovviamente gli 80 milioni che l’Ue ci dà come contentino. Come spiega il Tempo, che ha messo insieme le varie analisi di Def, Corte dei Conti e ministero dell’Interno, il Belpaese ha speso «1,1 miliardi in media all’ anno nel triennio 2011-2013,2 miliardi nel 2014, 2,3 nel 2015, 3,3 nel 2016,4,3 nel 2017 e 4,7 previsti per quest’anno».

E quest’anno sono già previsti altri 4,7 miliardi, che potrebbero salire a 5,047 miliardi. Salvini permettendo, che vorrebbe tagliare tutte le spese per l’immigrazione“.

Sono dati che devono certamente cambiare. Costi insostenibili. Risorse che devono essere spese per le tante emergenze economico – sociali che gli italiani stanno affrontando.

Fonte: Il Giornale

Fonte foto: Corriere del Mezzogiorno