La comunità islamica chiede un cimitero. Il Comune di Roma è in trattativa, ma scoppia il caos.

Sia residenti che consiglieri comunali chiedono che venga fatta chiarezza. Roma potrebbe avere un cimitero solo musulmano.

La notizia non è piaciuta a quanti risiedono nel V Municipio del Comune di Roma. L’Imam non cede alla sua richiesta.

Cosa scrive Il Giornale:

Stiamo parlando di Bachcu Dhuumcatu, presidente dell’omonima associazione attorno a cui gravitano ben 10mila musulmani. Una specie di autorità per i bengalesi di fede musulmana che affollano le vie-suk del V Municipio. Beh, in questi giorni il signor Bachcu, già noto alla stampa ed ai salotti televisivi, è tornato alla ribalta grazie ad un post Facebook.

Poche righe che risalgono allo scorso 18 luglio, nelle quali accenna ad un incontro con il Campidoglio per discutere della realizzazione di un cimitero dove, “se Allah vorrà”, troveranno degna sepoltura solo i membri della Umma.

Su dove verrà realizzata l’opera, per ora, aleggia il mistero. Ed è per questo che Emiliano Corsi e Giuseppina Guadagno, entrambi consiglieri del gruppo misto in V municipio, hanno presentato un’interrogazione al minisindaco grillino Giovanni Boccuzzi per sapere se “è a conoscenza di una eventuale richiesta di autorizzazione o di una autorizzazione già concessa sul nostro territorio o sul territorio capitolino”.

E’ caos però tra le personalità esponenti dei vari partiti. Si chiede chiarezza ai pentastellati sull’autorizzazione concessa. La spesa, al momento, non potrebbe essere sostenuta dalla Captale, che oggi vive un momento molto difficile.

Fonte: ilgiornale

Foto: corrieredelveneto