In Ungheria non si entra: ecco cosa accade ai migranti trovati sulla frontiera. Il pugno durissimo delle guardie.

L’immigrazione è un tasto delicato per ogni Paese, ma una cosa è certa: se gli immigrati vogliono provare ad entrare illegalmente in qualche Stato, non opteranno per l’Ungheria.

Qualche sera fa alcuni clandestini sono stati arrestati vicino alla cittadina ucraina di Nagypalád, mentre provavano ad attraversare il confine con l’Ungheria.

Le guardie li hanno individuati quando si sono appostati alla rete di confine. Prima hanno cercato di fermarli con le buone, quindi intimandoli con il classico Alt, ma il gruppo ha provato comunque a scavalcarla.

A quel punto le guardie sono state costette ad esplodere in aria colpi di arma da fuoco, facendoli desistere.

Le guardie erano già in uno stato di allerta per alcuni movimenti sospetti e alcuni segnali esplicativi come l’erba trovata schiacciata qua e là.

Le ricerche sono state serrate e hanno portato all’arresto di 12 immigrati asiatici, privi di documenti, che hanno rivelato di provenire dal Vietnam.

Questi, però, sono stati immediatamente espulsi dall’Ucraina.

Cosa te ne pare?

Fonte: Il Populista

Foto credit: Il Populista