Vuoi partecipare alla vita politica? Devi pagare la tassa. Ora non più. Di cosa si tratta.

Oggi si segna un’altra svolta storica per il nostro Paese, ma soprattuto per gli italiani che intendono partecipare alla vita politica e sociale.

Lo ha annunciato il Ministro dei Rapporti col Parlamento Riccardo Fraccaro. Forse non tutti sanno che per organizzare banchetti relativi alla raccolta firme di iniziativa popolare è previsto il pagamento di una marca da bollo.

“Ho deciso di abolire la ‘tassa sulla democrazia’. Ho voluto che il mio primo atto ufficiale da ministro fosse quello di cancellare l’imposta di bollo per occupazione di suolo pubblico finalizzata alla raccolta firme a sostegno di referendum, iniziative popolari, petizioni ed istanze”.

A cosa si riferisce Fraccaro? Di “una tassa a carico dei cittadini che arrivava fino a 32 euro a richiesta solo per poter partecipare alla vita politica” e alla formazione delle decisioni pubbliche.

Un’iniziativa che sta vedendo l’appoggio della comunità cittadina, innanzitutto, che vuole prendere parte alla vita della società.

E magari dare il proprio contributo per migliorare la vita comunitaria ed avvicinare i cittadini alla politica, per troppi anni tenuti lontani.

E voi siete favorevoli a questa proposta? Cosa ne pensate?

Fonte: Il Populista

Foto credit: radiosienatv