L’italiana amica dei migranti fatta a pezzi dai giudici con questa sentenza bomba.

Francesca Peirotti, di origine italiana della provincia di Cuneo e di anni 31, è stata condannata dalla Corte d’Appello di Aix-en-Provence a 6 mesi di reclusione, con la condizionale.

Per quale ragione, vi chiederete? E’ stata accusata di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

L’amica dei migranti, oggi trasferita a Marsiglia, era stata fermata da Gendarmerie e polizia di frontiera francese l’8 novembre 2016.

Beccata sull’autostrada A8 a Mentone, mentre era al volante di un furgoncino con a bordo 8 stranieri rifugiati provenienti dall’Eritrea e dal Ciad, più un neonato.

Nel 2017 era stata condannata a una multa di 100 euro, contro la quale ha fatto ricorso. La Peirotti ora ha intenzione di fare ricorso in cassazione.

Ma l’italiana non è sconosciuta alla giustizia; noto il suo curriculum. In passato era stata anche arrestata nella baraccopoli di Calais.

Strano, ma vero, insomma. Voi siete d’accordo con la sentenza dei giudici?

Fonte: Libero

Foto credit: corrierequotidiano