Il Rumeno scappa ed è Latitante. Ecco cosa sta combinando. Massima attenzione

Un rumeno ha seminato il panico.
Ma ora tutto sembra essere rientrato nella norma.
Ecco come spesso anche loro possono essere un pericolo per la nostra sicurezza.

Era scappata, ed era latitante.
Ecco cosa stava combinando.

Su il Populista leggiamo maggiori dettagli:

Fugge da comunità, latitante rumeno catturato nel Varesotto
Colombo (Lega): “Espulsioni subito. Certi personaggi non vogliono minimamente redimersi né tantomeno integrarsi e sono sul nostro territorio non certo per pagarci la pensione…”

Un romeno di 42 anni, latitante ricercato da dieci mesi perché condannato a undici anni (di cui due già scontati) per ricettazione, sostituzione di persona e altri reati contro il patrimonio, è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri a Saronno (Varese).

A quanto si è appreso l’uomo era fuggito da una comunità terapeutica di Bologna, in cui stava scontando la pena alternativa. I militari della compagnia di Saronno, dopo aver individuato come possibile nascondiglio del latitante un condominio nel quartiere Matteotti, hanno eseguito alcuni appostamenti e sono intervenuti.
All’interno di un appartamento, dove vive una donna, i carabinieri hanno trovato gli effetti personali del 42 enne e, dopo aver circondato il palazzo, lo hanno trovato in un box. Finirà di scontare la pena nel carcere di Busto Arsizio (Varese); è al vaglio degli inquirenti la posizione della proprietaria di casa, sospettata di favoreggiamento.

“Un plauso ai carabinieri della compagnia di Saronno che hanno arrestato un latitante rumeno condannato per ricettazione e reati contro il patrimonio. La risorsa era fuggita dieci mesi fa da una comunità terapeutica di Bologna, dove avrebbe dovuto scontare una pena alternativa. La sua fuga è la dimostrazione lampante che il buonismo è inutile con persone che non vogliono minimamente redimersi né tantomeno integrarsi e che sono sul nostro territorio non certo per pagarci la pensione, come va ripetendo alla nausea la Sinistra, ma solo per delinquere. La soluzione è una sola: espulsioni subito”. Così il consigliere regionale del Carroccio Marco Colombo.

Insomma per fortuna qui tutto è andato bene.
Ma sarebbe potuto andare ancora peggio.
Voi cosa pensate di casi del genere?

Diteci la vostra!
Grazie mille.

Foto Credits: Il Populista.