Ong shock: “l’Italia arruola assassini per uccidere i migranti e..”La bomba esplosiva fa crollare tutto.

La guerra tra Ong e Italia continua ad arricchirsi di colpi di scena esplosivi.

Questa volta le Organizzazioni non governative, però, hanno superato il limite. L’attacco al BelPaese è davvero micidiale:

“I libici hanno affondato la barca e lasciato morire una donna e il suo bambino. Sono assassini arruolati dall’Italia”.

Gli spagnoli di Proactivia Open Arms sono tornati nel Mediterraneo e non hanno perso proprio tempo. L’accusa alla Guardia Costiera di Tripoli non ha precedenti.

La bomba è stata sganciata direttamente su Twitter da Oscar Camps, il fondatore della Ong, che ha pubblicato un video in cui mostra il recupero di una donna, ancora viva dopo 48 ore in mare e di due corpi che purtroppo non ce l’hanno fatta.

“La Guardia costiera libica ha annunciato di aver intercettato un’imbarcazione con 158 persone a bordo e di aver fornito assistenza medica e umanitaria”, denuncia Camps.

“Quello che non ha detto è che hanno lasciato due donne e un bambino a bordo e di aver affondato l’imbarcazione perché non volevano salire sulle motovedette libiche”, ha aggiunto.

La parte peggiore, però, è arrivata con il secondo tweet. Dopo aver espresso il rammarico per non essere riusciti a salvare un bambino e l’altra donna, ha poi puntato il dito contro l’Italia:

“Quanto tempo dovremo lottare contro assassini arruolati dal governo italiano per uccidere?”.

Parole dure il cui impatto sarà certamente altisonante.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero