Sbarco a Pozzallo. E’ allarme scabbia. La malattia trasportata dalla nave di soccorso.

I migranti portano con sé malattie in Europa. Si teme il peggio. Nel frattempo sbarcano donne e bambini.

Non solo il numero eccessivo di sbarchi e le polemiche politiche. Quello che oggi terrorizza i cittadini italiani ed europei sono le malattie.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

La certezza è che quelle due navi continuano a girare in tondo, in attesa di ricevere ordini. Il fatto è che la situazione è tutt’altro che calma. La maggior parte dei migranti mostra segni che fanno pensare, come confermato dal personale medico, che abbiano la scabbia.

Almeno il 90% di loro ha sintomi chiari. Ieri sul Monte Sperone si sono registrati tre casi di persone con febbre alta, una decina con piaghe infettive e ad alto rischio, probabilmente affette da malattie gravi.

Per questo 16 donne e 11 bambini, nel pomeriggio sono stati fatti sbarcare. Perché reggere ancora ore e ore a bordo, per i più deboli, era impossibile e alcuni di loro erano fortemente disidratati. In serata, il premier Conte è andato oltre, autorizzando lo sbarco di tutte le donne e i minori.

Non scappano dalla guerra. Sono uomini e donne che vengono da paesi dove si muore di fame, così dicono. Presi dalla stanchezza e dalla fame adesso, cercano solo un posto dove poter trascorrere la notte lontano dal mare.

Ma a soffrire di più sono anche i soccorritori. Molti hanno lasciato per giorni le famiglie e la stanchezza si fa sentire. E la speranza è che non ci siano altri sbarchi in prossimità.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilfattoquotidiano