Feltri contro le Ong: “perchè i bastar** salvano i migranti”.

Il direttore di Libero rivela la sua verità sulle Organizzazioni non governative che “corrono a salvare i migranti in mare per arricchirsi”.

Tant’è che tuona: “Infatti sono d’ accordo con gli scafisti i quali porgono loro su un piatto d’ argento migliaia di disperati, che poi vengono smerciati nel Belpaese a buon prezzo e consentono alla filiera dei malandrini sfruttatori di guadagnare somme rilevanti.


“D’ altronde anche la bontà e la generosità non sono gratis. Le navi addette alla pesca dei fuggiaschi non si muovono per spirito di carità bensì in base a calcoli di convenienza.”

Ebbene, gli africani sanno bene che andare in Italia vuol dire essere “nutriti, coccolati, con poco lavoro e tanti soldi”.

Le cifre in ballo sono davvero esorbitanti. Basti pensare che “per ogni africano le cooperative incassano dallo Stato 35 euro e, ormai, in Italia si parla di milioni di migranti.

“Se si calcola che solo 3 euro e mezzo sono destinati quotidianamente agli sfigati, e che il rimanente finisce in tasca ai citati buonisti, i quali forniscono baracche e una mensa che distribuisce pasta scotta, si tratta di un business pazzesco a cui gli affaristi travestiti da angeli non vogliono rinunciare.


Non c’ è nulla quanto le palanche che intenerisca i cuori dei bastardi che agiscono in nome di nobili sentimenti e per scopi terra terra. Questa, al di là di ogni ipocrisia usata per intenerire papa Bergoglio, è la cruda realtà. Dei profughi non interessa un cavolo a nessuno se non quale occasione ghiotta onde accumulare quattrini con irrisoria facilità”

Un attacco feroce, quello del direttore di Libero, che continua a circolare sul web.

E tu? Ritieni abbia utilizzato espressioni troppo forti?

Fonte: Libero

Foto credit: Mag24