Cifre e dati record che acclamano Matteo Salvini e zittiscono radical chic e buonisti di sinistra.

Grazie alla linea dura adottata dal Viminale, si è di fronte ad un vero e proprio cambio di rotta nell’emergenza e gestione dei flussi migratori.

Di seguito le cifre e i dati che trovano conferma dalla guardia costiera di Tripoli e zittiscono i buonisti di sinistra, come Saviano, Boldrini e tanti altri.

“Dai primi mesi del 2018 abbiamo salvato in mare e riportato sulle nostre coste oltre 10 mila persone. Il nuovo governo italiano ha fatto bene a fermare le Ong, che nei fatti erano funzionali alla tratta.

Una crisi tanto grave che stanno spostando le loro attività in Tunisia e Marocco”, sostiene Massud Abdel Samat, che dirige i guardiacoste dal comando della capitale, in particolare per le navi fornite dagli italiani.

Come evidenziato più volte, il numero migranti che dalla Libia cerca di attraversare il Mediterraneo ed arrivare sulle coste italiane si è più che dimezzato.

A febbraio l’agenzia Onu per le migrazioni segnalava la presenza di oltre 704 mila; oggi il numero rilanciato tra le autorità e i media libici si aggira sulle 200 mila persone.

I giornalisti libici affermano: “La politica del nuovo governo italiano ha cambiato la situazione sul campo. La quasi sparizione delle navi delle organizzazioni non governative, oltre alla nuova strategia dei respingimenti e dei porti chiusi voluta da Roma ha di fatto ridotto i flussi al lumicino”. Ben fatto!

Fonte: Libero

Foto credit: milanopost