Pensionato minacciato per dieci anni da due migranti. Era diventato il loro bancomat.

Ha dell’incredibile la storia di questo anziano signore, 76enne di Fenestrelle, provincia di Torino, che ha visto finalmente ieri concludersi l’incubo in cui a lungo aveva vissuto.

Angosciante ed assurdo il racconto dell’anziano agli agenti, ai quali ha rivelato di aver subito vessazioni per oltre dieci anni.

Minacciandolo di violenze, i due marocchini erano riusciti a soggiogarlo ed a obbligarlo a consegnar loro del denaro ogni qualvolta ne avesse avuto la possibilità.

Per paura di ritorsioni e vendette da parte dei suoi aguzzini, il 76enne non aveva mai trovato la forza di sporgere denuncia contro di loro.

I due aguzzini, che hanno continuato per tutto questo tempo a sfruttare l’uomo, trattandolo alla stregua di un bancomat e sottraendogli ingenti somme di denaro, sono entrambi di nazionalità marocchina ma residenti in Italia: il primo è un 52enne di Porte, l’altro, di 57 anni, vive invece a Pinerolo.

Ad incastrarli, le testimonianze di alcuni compaesani, vedendo l’anziano signore spesso avvicinato da due individui sospetti per le vie del paese.

Dopo opportune indagini, i due marocchini sono stati fermati ed arrestati dai Carabinieri, con l’accusa di rapina; si trovano ora nelle celle del carcere di Torino.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: ilmessaggero